Madeleine Vionnet


Madeleine Vionnet è sicuramente stata la creatrice di una delle più importanti case di moda francese dell’inizio del secolo scorso. La sua innovazione più importante? Iniziare ad usare il taglio in sbiego sui tessuti, in modo tale che si potesse sfruttare l’elasticità del tessuto ottenuta tagliando il tessuto stesso in diagonale, in sbiego appunto (all’inizio del ‘900 la lycra ancora non si conosceva….). La particolarità più curiosa? Riuscire a ricavare abiti complicatissimi ma di un effetto meraviglioso a volte anche da un solo taglio di stoffa.

Il taglio in sbiego ha così permesso di poter creare abiti più aderenti, avvolgenti, che hanno meglio esaltato la silouette anche senza stecche e busti, mentre creazioni particolarmente complicate sono passate alla storia perchè per essere portate dalle proprietarie, queste hanno dovuto fare dei veri corsi su come indossare gli abiti.

Una nota di attualità: è notizia recente che il marchio Vionnet stia per essere acquisito, se già non è successo, da Matteo Marzotto, in società con l’amico Gianni Castiglioni (qui trovate la notizia completa)

E’ un vero piacere vedere che maison di questo genere (come è già capitato con Nina Ricci – che mi piace tantissimo) siano nuovamente valorizzate, ed è ancora più bello vedere che questo genere di iniziative sono prese da imprenditori giovani.

E adesso godetevi le immagini.

Evening Dress, 1938

Madeleine Vionnet (French, 1876–1975)
Black silk satin and black silk net embroidered with black sequins
The Metropolitan Museum of Art, New York
Gift of Mrs. Harrison Williams, Lady Mendl, and Mrs. Ector Munn, 1946